gastronomia

la cucina brasiliana, anche se non rinomata internazionalmente, sorprende qualsiasi visitante per la grande varietà e bontà dei suoi piatti, influenzati principalmente dalle ricette indigene, portoghesi e africane (le popolazioni che hanno contribuito alla nascita del paese), ma anche dalle successive immigrazioni europee (italiana in primis), le quali lasciarono un segno marcante nella culinaria del paese: ne sono esempio su tutto la Madioca (Manioca, di antica origine indigena) e la Farofa (farina di Manioca), alla base dell´alimentazione quotidiana, la Carne do Sol (carne salata ed essiccata al sole) nata dalle necessità di conservazione nelle aride regioni del Nord-est, lo Strogonoff (di origine russa e composto da pezzi di carne affogati in una salsa con funghi), il Baccalà (il più rinomato piatto portoghese), la Macarronada (la pasta asciutta italiana), Riso, Fagioli e per ultimo la Pizza, di cui i brasiliani, con aggiunte di varianti personalizzate (gamberi, carne secca o pollo), sono tra i più grandi consumatori al mondo.

La culinaria Nazionale

Tra i piatti originali e più consumati in tutto il paese, che riscuotono molto successo e soddisfano i palati dei turisti provenienti da tutto il mondo, la deliziosa Picanha (un determinato taglio anatomico del manzo) servita in uno spiedone nelle famose Churrascarias (ristoranti specializzati in piatti di carne a rotazione), la Feijoada, il Pão de Queijo, il Pão de Alho e il Brigadeiro:

- La tradizionale Feijoada è una zuppa abbastanza consistente, servita solamente a pranzo nei fini settimana o giorni festivi, preparata con fagioli neri, parti di maiale, verdure e salsiccia: secondo gli storici, la ricetta sarebbe stata creata dagli schiavi all'epoca della colonizzazione portoghese, che, per riempirsi la “pancia” con quasi nulla disponibile, utilizzavano avanzi del maiale e fagioli, addensando così il brodo

- Il Pão de queijo (pane di formaggio) è una variante della “chipa”, una ricetta creata dai Gesuiti in missione in Brasile, nella preparazione di pane e torte salate a base di farina di mais o manioca, mentre il Pão de Alho (pane di aglio) sono delle abbrustolite e croccanti pagnotte ripiene di crema d´aglio

- Il Brigadeiro é uno dei dolci più saporiti, realizzato con latte condensato, cioccolato in polvere e burro: la leggenda narra che negli anni '40 un membro di una tradizionale famiglia “carioca” (di Rio de Janeiro), al fine di raccogliere fondi per la campagna elettorale del brigadiere Eduardo Gomes, candidato alla presidenza del Brasile, inventò questo dessert e lo battezzò con il grado gerarchico dell'allora candidato.

La culinaria Regionale

Gli splendidi paesaggi incontrati in ogni regione del Brasile non sono gli unici motivi per cui attrae così tanti Visitatori: anche la gastronomia, ricca di piatti con ricette proprie o di atri paesi, si distingue per i suoi ingredienti e le modalità di preparazione uniche, differenti per ogni zona di appartenenza.

Nella Regione Nord-est, con le sue antiche tradizioni rurali del “Sertão” (le aride terre dell´interno) e quelle ittiche dell´immenso litorale, pesce, gamberi, carne secca, manioca e mais, sono gli alimenti di quasi tutti i piatti più comuni, ai quali si aggiungono: “Paçoca” (un impasto di farina di manioca con carne secca sfilacciata) “Cuscus” (dalle antiche culture arabe), “Escondidinho” (un purè di manioca mescolato con sfilacci di Carne Secca o Pollo), “Baião de Dois” (una mescolanza di riso, fagioli, carne secca e formaggio), “Rapadura” (un dolce derivato dalla melassa di canna di zucchero) “Cocada” (altro dolce a base di cocco grattugiato e cotto al forno), per concludere con la prelibata “Tapioca”, una specie di piadina (poi richiusa a mezzaluna), preparata con farina di manioca e cotta a secco su una piastra, per poi essere farcita con ingredienti dolci o salati, oppure più semplicemente pennellata con il burro e servita come accompagnamento ad ‘una tazza di caffè, o ad ‘una porzione di “Ginga” (pesciolini fritti)

Nella Regione Nord, terra Amazzonica dalle ancestrali tradizione indigene, il Menù quotidiano, in cui il “Tucupi” (un condimento oleoso estratto dalla manioca) ne fa parte permanente, ha come principali piatti: “Tucunaré”, “Tambaqui” e “Pirarucu” (giganteschi pesci fluviali, fritti o cotti alla brace), “Tacacá” (una zuppa preparata con farina di manioca, gamberetti, pepe, brodo di Tucupi e altre spezie amazzoniche), “Maniçoba”  (una zuppa di carne bovina e suina, bollita con le foglie di Manioca e accompagnata dal riso), “Pato no Tucupi”´(anatra arrostita, sfilettata e bollita nel brodo di Tucupi) e lo straordinario “Açai” (bacca raccolta da una determinata specie di palma, dalla quale si ricava anche il “cuore di palma”),  definito anche “il frutto della vita” per le sue molteplici proprietà  nutrizionali (principalmente energetiche e antiossidanti), frullato nell´acqua  per disossarlo e raggiungere una consistenza cremosa, poi servita in una ciottola con l´aggiunta di miele (o zucchero), farina di Tapioca e anche, a volte, gamberetti.

Anche nella Regione Centro-Ovest, terra del “Pantanal” (le grandi praterie allagate per la maggior parte dell´anno) e del “Cerrado” (la Savana brasiliana), incontriamo alcuni piatti molto particolari, quasi sempre accompagnati dal “Pequi” (un frutto tipico della zona) e dei suoi derivati: tra i più ricercati il “Caldo de Piranha”  (un brodo che ha come base il temuto pesce amazzonico, bollito con pomodoro, aglio, salsiccia e pepe) e  il “Pacu”  (un pesce della stessa famiglia del Piranha, ma più corpulento e con denti meno taglienti), cotto alla brace, o fritto e accompagnato dalla immancabile “Farofa”, olive, uova e cipolla.

Nella Regione Sud, dove predominano le tradizioni europee, possiamo incontrare: “Arroz Carreteiro”, a base di riso bianco e carne secca, le grandi “Costate di maiale e manzo” arrostite in un forno scavato nella terra, “X-Gaucho”, un sandwich di “Picanha” con maionese, “Salame”, “Coppa” e “Polenta”, la quale viene anche servita con salsa di pomodoro e carne macinata.

La Regione Sud-est, responsabile per la maggior produzione economica del Brasile e dove sono ubicate le più popolose e cosmopolite città del paese, raccoglie una gastronomia ricca di culture multietniche (nazionali e internazionali), i cui sapori si possono degustare tra le migliaia di ristoranti, semplici o raffinati, ma quasi tutti di ottima qualità ed alcuni dei quali rinomati anche mondialmente. Ma sono i “Petiscos” (spuntini) e la “Comida de Buteco” (cibo di pub e birreria), le vere specialità di questa terra, tra le quali possiamo nominare: “Pastel”, una specie di gnocco fritto ripieno a scelta con vari sapori salati (formaggi, insaccati o gamberi), “Bolinhos de Bacalhau (o “Queijo”), piccole polpette di patata ripiene di Baccalà sfilettato (o formaggio fuso), impannate e fritte con sale e pepe, “Torresmo”, cubetti di pancetta di maiale fritto, “Feijão Tropeiro”, fagioli neri cotti con pancetta, carne di maiale e farina di manioca, “Moqueca Capixaba”, zuppa di pesce bollita nel brodo con pomodoro, coriandolo e olio d'oliva, “Queijo Cualho” , cubetti di formaggio arrossititi con origano ed infine uno dei piatti favoriti dai “Paulistani” (abitanti di San Paolo), il classico “Panino con Mortadella” per concludere questo tour gastronomico immaginandoci con nostalgia il sapore del nostro Bel Paese.

©2018 Hermes Ecoturismo. Tutti i diritti riservati.

PERCHÈ VIAGGIARE CON HERMES

Sicurezza e tranquillità

Durante tutta la programmazione ci sarà l’accompagnamento di una guida italiana bilingue che sarà presente e disponibile 24 ore al giorno, pianificando e ottimizzando tutte le giornate dell’itinerario: al viaggiatore rimarrà il solo compito di gustarsi la vacanza nel migliore dei modi e senza alcuna preoccupazione.

Esperienza e professionalità

L’organizzatore, come pure la guida accompagnante, sono residenti in Brasile e di conseguenza tutti gli itinerari sono ben conosciuti perché testati in continuazione e tenuti costantemente aggiornati.

Consulenza specifica

Tutti i destini sono stati elaborati in base alla reale conoscenza delle aspettative dei viaggiatori: cosa visitare e quanto tempo dedicarci, quale è il miglior percorso e mezzo di locomozione per apprezzare maggiormente l’itinerario, dove vale la pena sostare per gustare i piatti locali, la stagione migliore per partire…..

Risparmio

Tutti i costi sono ridotti grazie all’assenza di intermediari nella vendita dei programmi e l’acquisto viene effettuato direttamente con l’organizzatore; inoltre tutti i servizi terrestri (trasporti, pernottamenti….) vengono attentamente scelti in base al miglior rapporto qualità\prezzo.

WHY TRAVEL WITH HERMES

Security and tranquility

Throughout the programs there will be the virtual support of a bilingual English assistent (in some cases also as an guide accompanying ) who will be available 24 hours a day, planning and optimizing all the days of the itinerary: the traveler will have only the task of enjoying the holiday in the best way and without any concern.

Experience and professionalism

The organizer, as well as the guides , are resident in Brazil and consequently all the itineraries are well known because they are continuously tested and kept constantly updated.

Specific advice

All the destinations have been elaborated on the basis of the real knowledge of travelers’ expectations: what to visit and how much time to spend, which is the best route and how to get  there for better appreciate the itinerary, where it is worth stopping to taste the local dishes, the best season to leave… ..

Savings

All costs are reduced thanks to the absence of intermediaries in the sale of the programs and the purchase is made directly with the organizer; moreover, all terrestrial services (transport, overnight stays, etc…) are carefully chosen on the basis of the best value for money;